Dal 15 al 18 novembre 2018 avrà luogo la XXI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. L’area adiacente al Tempio di Cerere, il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Paleocristiana saranno nuovamente le location della Borsa, che la rendono straordinaria proprio per svolgersi nell’area archeologica della città antica di Paestum.

 

In tale occasione, sarà conferito il Premio “Antonella Fiammenghi agli studenti universitari che hanno svolto la tesi di laurea sulla “Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” o sul “turismo archeologico”.

Il Premio è stato istituito dalla decima edizione nel 2007 in memoria della direttrice del Parco Archeologico di Velia scomparsa lo stesso anno e vuole essere un riconoscimento ai laureati che attraverso il proprio impegno universitario hanno divulgato il turismo archeologico.

Gli studenti interessati a candidarsi al Premio dovranno inviare entro il 31 luglio 2018, una copia della tesi alla e-mail info@bmta.it o per posta a Leader srl, via Roma, 226 – 84121 Salerno.

 

ArcheoLavoro è la sezione dedicata all’orientamento universitario con gli stand dell’offerta formativa e le presentazioni dei Corsi di Laurea e Master, in programma alle ore 9.30 di giovedì 15, venerdì 16 e sabato 17 novembre 2018.

L’adesione dei vertici di UNESCO, UNWTO e ICCROM è la conferma che la manifestazione viene sempre più riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale, quale unico appuntamento al mondo che favorisce il dibattito e lo sviluppo del segmento archeologico dei beni culturali, promuovendo destinazioni e siti, creando integrazione fra le diverse culture, favorendo la commercializzazione di prodotti turistici specifici, incrementando le opportunità economiche e occupazionali.

Nel 2017 hanno partecipato 120 espositori di cui 25 Paesi Esteri, 300 relatori per un programma di 70 incontri e conferenze, 100 giornalisti accreditati in rappresentanza di numerose testate nazionali ed internazionali, 12.000 visitatori tra cui 5.000 studenti da 75 Scuole Secondarie Superiori provenienti da diverse regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Puglia) e accompagnati da 350 docenti.

L’importo di euro 1.830,00 (iva al 22% inclusa) dà diritto allo spazio espositivo per 4 giorni, alla presentazione dell’offerta formativa, all’inserimento nel programma cartaceo e web.

 

Si allegano alla presente:

- Scheda di adesione;
- Scheda dell’offerta formativa;
Lettera di presentazione del “Premio Antonella Fiammenghi” riservato agli studenti universitari autori di tesi di laurea sul turismo archeologico o sulla Borsa;
– Banner della Borsa da collegare al sito www.bmta.it, al fine di inserirlo sulle pagine web del Corso di Laurea o del Dipartimento.